CINEMA. Se la carne è debole, sarà qualche linea di febbre

Non parlate di carne al dott. John Harvey Kellog (proprio quello dei cereali Kellog’s).
Beh, ormai non potreste, visto che è morto da un pezzo.

Però, a cavallo tra ‘800 e ‘900, questo signore istituì addirittura un centro di riabilitazione, convinto che la dieta a base di carne fosse la causa principale di tutte le malattie. La sua avversione alla carne era pressochè totale e il suo unico scopo fu quello di convincere più gente possibile a boicottarla, in quanto sporca, infetta, portatrice di malattie.

La sua era un’ossessione in piena regola. Tutti i suoi meeting, tutti i suoi interventi erano incentrati sugli effetti distruttivi della carne sull’organismo. Famoso l’episodio in cui mise sullo stesso tavolo una fettina di carne di maiale e dello sterco di cavallo, per concludere che si trattava della stessa cosa.

La sua crociata assunse ben presto connotati grotteschi, tanto che Alan Parker ci fece addirittura un film (“The road to Wellville”, giunto in Italia con lo scialbo titolo “Morti di salute”) con protagonisti Matthew Broderick e Antony Hopkins nel ruolo del dottore.

Le sue teorie vegane predicavano addirittura l’astinenza sessuale.

In questo estratto video, il dottor Kellog controlla che sul suo paziente non
ci siano tracce di attività sessuali

Annunci

Informazioni su copyisteria

Donne, è arrivato l'arrotino e l'ombrellaio!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: