SOCIALE. Il bene è più della fede

Varcata la soglia della Chiesa di Sant’Andrea al Quirinale, ieri sera, il pensiero è andato quasi involontariamente al film  “Il villaggio di cartone” di Ermanno Olmi.

locandina del film di E.Olmi fonte MyMovies

Per chi non l’avesse vista, la pellicola parla di un gruppo di migranti africani che, appena sbarcati in Italia, chiedono aiuto ad un vecchio parroco che decide di sistemarli nella sua ormai ex chiesetta in stato di abbandono.

In un clima per certi versi simile a quello che si respira nell’opera di Olmi, ieri sera, nella Chiesa di Sant’Andrea al Quirinale si è tenuto un interessante incontro per presentare e promuovere le attività del Laboratorio 53 Onlus.

Ospiti del dibattito, la Portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) Laura Bodrini e lo scrittore Erri De Luca.

Laboratorio 53 onlus

La prima ha esposto i fatti, le problematiche, in breve un quadro “clinico” della situazione dei rifugiati e dei richiedenti asilo in Europa. “Queste persone sono costrette a fuggire dai loro Paesi quasi sempre a causa di regimi dittatoriali o di guerre e violenze generalizzate e il nodo è la mancanza di una normativa europea chiara che le tuteli.”

“Da qui prende forma la grande mobilità europea di questi anni che i media, cavalcando la paura della gente e il suo potere, troppo spesso definiscono con epiteti tipo “Esodo Biblico”, commenta De Luca.

In paesi come la Grecia– continua la dott.ssa Boldrini- mancano le strutture per accogliere rifugiati e richiedenti asilo e così queste persone sono destinate ad essere sballottate qua e là per delle carenze burocratiche e tecniche che sono proprie di molti paesi dell’UE. Esistenze intere si consumano in questo modo, senza trovare mai una casa, mai una realizzazione, mai un approdo fisico e morale.

L’autore de “Il peso della farfalla” conclude questo incontro con un meraviglioso verso-elogio dei migranti, definiti “i piedi” del mondo.

“Voi siete il collo del mondo… Noi siamo i vostri piedi innumerevoli… Siamo sostegno del vostro corp-economia… Costiamo poco, a volte pure niente, un piatto riscaldato… Siamo scalzi e non sentiamo spine, scottature, morsi di scorpione, abbiamo un cuoio per pelle…Nessuna polizia ci può offendere più di quanto siamo già stati offesi. Appoggiatevi a noi, sopra di noi vi reggeremo il corpo…”

Laboratorio 53 Onlus è un gruppo che offre assistenza e accoglienza ai rifugiati e ai richiedenti asilo.

In pochi mesi di vita, questo laboratorio ha offerto non solo ascolto, orientamento, sostegno socio-sanitario, legale e psicologico ai soggetti, ma anche un lavoro. Oltre 1 tonnellata e mezzo di materiale plastico, infatti, è già stata riciclata e rivenduta nei mercatini del sesto Municipio a Roma.

Come ne “Il villaggio di cartone”, un luogo sacro è diventato teatro di problemi estremamente concreti, con l’invito a tutti i presenti di attivarsi in prima persona attraverso i social network e i blog per diffondere ed appoggiare le attività del Laboratorio 53 Onlus.

Risuonano anche all’interno della chiesa di Sant’Andrea le parole amare pronunciate dal vecchio parroco (Michael Lonsdale) nel film di Olmi:  “Il bene è più della fede”.

Per info e donazioni:

http://www.laboratorio53.it

Annunci

Informazioni su copyisteria

Donne, è arrivato l'arrotino e l'ombrellaio!!!

  1. Pingback: Il bene è più della fede | possibilMENTE | Reti per il Cambiamento

  2. Egle1967

    si il bene non appartiene a nessuna religione ma an’amore verso il genere umano!belle iniizative!

  3. Bella la nuova grafica, non che la vecchia fosse brutta, ma questa mi pare più “ordinata” 😉
    Ritorno presto per commentare adeguatamente!

  4. Pingback: EVENTI. FESTAMBIENTE, MONDI POSSIBILI « copyisteria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: