CINEMA. “Marley” di K. Macdonald

“Marley”, ovvero 144 minuti dedicati alla vita del guru del reggae Bob Marley, nato da un inglese bianco di 60 anni e da una vivace ragazzina giamaicana.

L’infanzia in campagna, la gioventù nella baraccopoli di Kingston, i Wailers, il matrimonio, l’incontro con il rastafarienesimo, l’ambizione sfrenata, il successo mondiale al concerto al Lyceum a Londra nel 1975, gli 11 figli avuti da 7 donne diverse tra cui una Miss Mondo.

L’icona del guru musicale, del “benefattore dell’umanità” esce un po’ ridimensionata da questo documentario. Le zone d’ombra coesistono coi momenti di gloria. I figli, ad esempio, non ricordano un padre né dolce né affettuoso. La morte improvvisa avviene a soli 36 anni (1980) per un alluce infetto che si rifiuta di amputare per poter giocare a calcio, sua grande passione. Nessuna banale celebrazione, ma la vita di un uomo molto più comune di quanto si pensi. Bello.

Annunci

Informazioni su copyisteria

Donne, è arrivato l'arrotino e l'ombrellaio!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: