SPORT. Arrampicata Libera- Manifesto

L’arrampicata naturale è un confronto “leale” fra uomo e roccia, fra capacità tecniche, fisiche e psichiche. Il climber accetta la sfida di salire senza aiuti, senza trucchi. Solo lui e la roccia, come due amanti o come due perfetti estranei (quello poi dipende dall’approccio mentale dello scalatore). Arrampicata libera significa arrampicata leale, accettazione di sfida senza compromessi. Ci sono casi in cui viene accettato l’utilizzo di mezzi artificiali, di trucchetti per salire laddove non sembrerebbe possibile, casi in cui non semplicemente si utilizzano sistemi removibili quali staffe o simili, che una volta passati vengono tolti e lasciano la libertà di scelta al prossimo climber di cogliere la sfida originale, ma questi sistemi vengono applicati alla roccia in modo permanente, diventano indelebili, segni tangibili che l’uomo ha perso la sfida con quella linea e ha dovuto adattarla artificialmente per poter credere di averla vinta. Proprio come quando ci si accorge dei propri limiti e li si maschera da qualcos’altro. (Liberamente tratto da questo Manifesto)

In foto, il Principe Carlo (…non si scala così…)

Foto presa da Giornalettismo.com

Nel video in basso, Dan Osman (R.I.P.): ideatore dello “speed climbing”, variante estrema di uno sport già estremo di suo

Annunci

Informazioni su copyisteria

Donne, è arrivato l'arrotino e l'ombrellaio!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: