ESCLUSIVA COPYISTERIA-SPORT. Approposito di ZEMAN…

TRE-DOMANDE-TRE ALL’AUTORE DI “ZEMAN: UN MARZIANO A ROMA”. Ovvero “Tutto quello che vorreste sapere su Zeman ma non avete mai osato chiedere”

Copyisteria incontra Giuseppe SANSONNA, giornalista, documentarista e scrittore, dopo l’uscita del suo “Zeman. Un marziano a Roma” [minimum fax]. Del boemo più famoso d’Italia si stanno scrivendo vita, morte e soprattutto miracoli. Ti verrebbe da scandire la sua parabola umana e professionale in 4 capitoli: l’ascesa, la vicenda Calciopoli, l’“esilio” dal grande calcio e adesso, dopo Pescara, il capitolo più interessante del romanzo: “La Fenice ritorna”. I suoi detrattori lo detestano, gli altri lo stimano, provano affetto per lui, i più grossolani lo venerano. Chiediamo a Sansonna, che l’ha conosciuto di persona e gli ha dedicato un libro e due documentari…

Zdenek Zeman e Giuseppe Sansonna

1- Zeman: chi lo conosce ne tesse le lodi, chi se l’è ritrovato contro, lo maledice. Che effetto fa parlare con lui di persona, tu che l’hai conosciuto? Che tipo è? 

Zeman è solo apprantemente gelido e distaccato. In realtà ha una sua ironia spiazzante, surreale. Sorride sornione, regala battute stranianti, mostra un affetto vero, raro. 
2- Il ritorno di Zeman avviene in un momento in cui la figura dell’allenatore, per imporsi, ha anche bisogno di costruirsi un’ immagine mediatica forte, sul solco tracciato da José Mourinho. Non credi che Zeman in questo senso sia un precursore? Quale attore le ricorda?

La mia teoria è che Mourinho sia vincente anche perchè è un mito estetico. Persino i giocatori, giovani belli e miliardari, sono destabilizzati da un allenatore potenzialmente più seduttivo di loro.Con la stampa, mostra tutto il suo effervescente narcisismo da star. Molto bravo. Zeman, invece, preferisce straniare la stampa sportiva. Crea un difficile piano d’ascolto per l’interlocutore, lo mette in difficoltà con lunghe pause e sussurrii, inducendolo a riflettere sulla vacuità della domanda che gli ha posto. All’inizio era timidezza, col tempo è diventato metodo, carisma.

3-Le virtù umane di Zeman sono note a tutti. Io vorrei chiederti: secondo te, quali sono i suoi limiti?

 I suoi limiti sono quelli di ogni essere umano. Spesso lo si confonde con una figura messianica. Ci si aspetta che si immoli per le folle. Qualcuno si stupisce che anche lui faccia delle scelte personali, legate al proprio rilancio professionale. Sul piano tecnico, la sa ossessività nel rimanere uguale a se stesso è anche il suo fascino. ogni artista è monotematico, a ben guardare.

Leggila anche su sportnews.eu, romanews.eu

CLICCA QUI PER CONOSCERE GIUSEPPE SANSONNA

Annunci

Informazioni su copyisteria

Donne, è arrivato l'arrotino e l'ombrellaio!!!

  1. Pingback: ROMA. Tutto quello che avreste voluto sapere su ZEMAN ma non avete mai osato chiedere |  Sportnews.eu |  Notizie sportive, calciomercato, calcio, notizie

  2. Pingback: ROMA. Tutto quello che avreste voluto sapere su ZEMAN ma non avete mai osato chiedere – Forza Roma

  3. Pingback: MUSICA. Intervista a Emiliano Ra-b (Lemmings) «

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: